martedì 18 maggio 2010

Pensieri con Barra Sette



Visto l'invito direi che il numero in generale è molto bello e son contento che dentro ci siano delle immagini che ho scattato io. Peccato che il Tommasini abbia declinato le parole in maniera un pò troppo cattolica, ma lui non c'era e così l'ha sentita o forse più probabilmente così l'ho riportata io. Deve essere colpa mia, forse ero rintronato da qualche migliaio di chilometri sotto l'acqua con il mio Barra Sette del '76, tanto che probabilmente non l'avrò neppure detto a Fabrizio che all'isola ci sono arrivato in moto da Treviso. E così ha scritto che ho volato invece di dondolare lì piano piano. Solo solo.
E poi persi per persi meglio perversi, quindi dico che preferisco Guy Martin in versione folletto cattivo come lo vedete sopra.

1 commento:

Claudio ha detto...

SPETTACOLARE!!!!!GRANDE ALBERTO!!!!